BIO

Chiara Polita nasce a San Donà di Piave (VE), dove vive e lavora. Laureata in Conservazione dei Beni Culturali, in ambito saggistico ha realizzato pubblicazioni ed articoli relativi a storia ed arte del territorio, svolgendo a riguardo conferenze e docenze tematiche, curando eventi e mostre. Oltre alla saggistica si dedica alla produzione letteraria, ottenendo riconoscimenti in premi letterari.

Suoi testi poetici sono inseriti nello spettacolo teatrale “Siamo andati, sono venuti” dello scrittore sandonatese Mario Pettoello e nello spettacolo teatrale "Ti affido il mio cuore" del Teatro dei Pazzi.
Ad una parte tematica della sua produzione poetica fa riferimento la tesi di laurea di Valentina Calderan "La percezione letteraria del paesaggio di bonifica nel Novecento. Il caso del Veneto Orientale" (Università degli studi di Venezia Ca' Foscari, Anno Accademico 2013/2014, relatore prof. F.L. Cavallo).


Riconoscimenti: Premio Biennale di Narrativa Italiana Inedita Arcangela Todaro-Faranda, con il romanzo "Siamo l'acqua, siamo la terra" (2020); Primo Premio della sezione poesia inedita al XXXVIII Edizione del Premio Letterario Internazionale "Città di Moncalieri" (2017); premio della Giuria Tecnica del Premio Letterario Internazionale "Terra di Guido Cavani" (2017) con il racconto "La carezza"; finalista al Premio Letterario Internazionale "Il Carro delle Muse" (2016) nella sezione poesia; finalista al Premio Internazionale "Jacques Prévert" nella sezione poesia (2007).

 
© by Chiara Polita 2020 - All rights reserved